Strumenti cardiorespiratori in dono all’ospedale di Cantù

Un momento dell'incontro con "Gli amici di Cristian Borgno" © |Un momento dell’incontro con “Gli amici di Cristian Borgno”

Il gruppo “Gli amici di Cristian Borgno” ha regalato alla Unità Operativa di Riablitazione Cardiorespiratoria “Paola Giancola” dell’ospedale Sant’Antonio Abate di Cantù un modulo cardiologico  da integrare in un ecografo già in dotazione al reparto e due sonde per ecocardiografia e per i doppler. Il valore complessivo della strumentazione è di 5mila euro. “Gli amici di Cristian, morto di Sla qualche anno fa, ogni anno devolvono un contributo al nostro reparto derivante dalle manifestazioni che organizzano. Sono ragazzi eccezionali che hanno seguito Cristian in tutte le fasi della malattia per ben 14 anni”, ha sottolineato il primario della Riabilitazione Cardiorespiratoria Antonio Paddeu. Alla consegna era presente Silvano Borgno, papà di Cristian, che pur commosso ha avuto parole di ringraziamento per quanto il reparto ha fatto per seguire il figlio durante la lunga malattia.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.