Strutture e servizi: il Censis boccia l’Università dell’Insubria

Il Chiostro di Sant'Abbondio dell'ateneo dell'Insubria

Il Censis “boccia” l’Università dell’Insubria per quanto riguarda strutture e servizi a disposizione degli studenti, ma la promuove per la didattica, in particolare per il corso di studi di Giurisprudenza, al quarto posto su scala nazionale. Il Centro studi investimenti sociali (Censis) ha pubblicato ieri la classifica delle università italiane, realizzata suddividendo gli atenei per classe dimensionale, dai “mega” ai “piccoli”, categoria, quest’ultima, in cui rientra l’Insubria di Como e Varese.

Tra le 11 piccole università, l’Insubria, come detto, non brilla, collocandosi al 9° posto nella classifica generale con un punteggio medio pari a 76,6 contro il 97,2 assegnato dal Censis all’Università di Camerino che guida la graduatoria. Scendendo nel dettaglio, l’Insubria è quinta per livello di internazionalizzazione (80 punti), ottava per i servizi erogati (70 punti), le strutture disponibili (81) e la comunicazione e i servizi digitali (80), mentre è all’ultimo posto per le borse di studio e gli altri servizi a favore degli studenti (72 punti).

Sul fronte della didattica, il Censis distingue tra atenei statali e privati e tra corsi triennali e lauree magistrali a ciclo unico. Per quanto riguarda le lauree triennali delle università statali, l’Insubria è al 19° posto in ambito giuridico, con un punteggio pari a 83,5 (Siena è prima con 103 punti), al 14° nel raggruppamento disciplinare chimico-farmaceutico (84,5 punti), al 15° in quello economico-statistico (89,5) e in quello geo-biologico (85). L’ateneo dell’Insubria è inoltre 9° in ambito linguistico (91,5 punti), 19° in quello medico-sanitario (90), 10° nel raggruppamento scientifico (90,5) e 11° in quello sportivo (93 punti). Passando ai corsi di laurea magistrale a ciclo unico, l’Insubria è quarta per giurisprudenza con 91 punti (al primo posto Trento con 99,5), 18ª per medicina (83 punti) e sesta per odontoiatria con 92 punti.

Articoli correlati