Studenti suicidi, genitori: si rifletta

Incontri con psicologi e ufficio scolastico provinciale

(ANSA)- MONZA, 14 FEB – "Come genitori ci siamo interrogati, in questo momento di profondo dolore, sulla necessità di una riflessione, unitamente agli psicologi messi a disposizione dalla scuola, grazie per volerci incontrare dopo le tragiche morti di due nostri studenti, che hanno scosso l’intera comunità scolastica". Lo ha scritto al direttore dell’ufficio scolastico provinciale di Monza e Brianza l’associazione genitori del liceo Frisi di Monza, dopo il suicidio di due studenti di quinta liceo, a distanza di quindici giorni l’uno dall’altro. Il 24 gennaio scorso un 19 enne studente del Frisi si è tolto la vita gettandosi dalla finestra di casa, il 9 febbraio un suo compagno di scuola si è gettato sotto i binari del treno. La Polizia di Stato ha effettuato approfondite verifiche sull’accaduto, ma non è emerso alcun presunto collegamento tra le due tragedie. Nonostante ciò la dirigente scolastica ha sospeso l’attività didattica e avviato una serie di colloqui e incontri con psicologi per alunni e genitori.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.