Studiare all’estero. Martedì incontro in Biblioteca

Intercultura
Un anno di studio all’estero. In Portogallo, Giappone, Malesia, Lettonia, Brasile, Cina, India. Un’esperienza che cambia la vita, soprattutto a uno studente di 16 anni. Non è facile staccarsi per sei mesi o per un anno intero dalla famiglia, vero, ma resistere all’opportunità di scoprire un pezzetto di mondo è altrettanto dura.
Chi è interessato all’esperienza non deve prendere impegni per la sera di martedì 25 ottobre: alle 20.30, nella sala della Biblioteca comunale di Como, i volontari

lariani di Intercultura – la onlus che organizza scambi culturali dal 1955 – presenteranno i programmi per le partenze del 2012. Verranno illustrate le novità, le destinazioni e le borse di studio; verranno raccontate le esperienze dei ragazzi che sono già stati all’estero con Intercultura per un periodo di studio.
Per iscriversi al bando di concorso e tentare di partire con Intercultura, bisogna iscriversi online (www.intercultura.it) entro e non oltre il 10 novembre. I candidati riceveranno poi una lettera di convocazione per le selezioni. Possono partecipare tutti i ragazzi dai 14 ai 17 anni, più precisamente gli studenti delle superiori nati tra il 1° luglio 1994 e il 31 agosto 1997.
Con Intercultura si può partire, ma – dato che l’associazione si occupa di “scambio” – è possibile anche ospitare uno studente straniero che desidera trascorrere un periodo di studio in Italia.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.