Studio: in Usa prima lockdown meno morti

Columbia University

(ANSA) – ROMA, 21 MAG – Se gli Stati Uniti avessero imposto prima le misure di lockdown contro il coronavirus si sarebbero potute salvare oltre 30.000 vite. Lo sostiene uno studio della Columbia University citato dal New York Times. Due settimane settimane per evitare 36.000 morti, sostiene il rapporto per il quale se l’amministrazione Trump avesse chiuso il Paese il primo marzo l’83% delle vittime totali di Covid-19 si sarebbero potute evitare. Invece la distanza sociale e le altre misure di controllo sono state imposte a metà marzo. "E’ una grande, grande differenza. Quel momento, nella fase in cui il virus stava crescendo, ha avuto un ruolo cruciale nel numero di vittime", ha spiegato Jeffrey Shaman, a capo della ricerca.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.