Su il sipario al Carducci con Musa

Oggi

Personaggio di spettacolo poliedrico, il comasco Gianni Musa torna da oggi protagonista giocando in casa, all’istituto Carducci di viale Cavallotti 7 a Como, che si conferma laboratorio aperto sia alla sperimentazione che alla tradizione.
L’occasione è il varo di “Teatro in PrimoPiano”, iniziativa che presenta molte novità. I luoghi d’incontro saranno tre, per permettere al pubblico la conoscenza di questo scrigno di cultura: la prestigiosa Biblioteca dell’istituro voluto da Enrico

Musa, la sala a lui dedicata e infine la Sala Casartelli.
Una piccola scenografia ricorderà, nelle sale alternative, l’immagine storica della biblioteca. Il programma 2013 si scosterà dai precedenti per una ricerca di testi ancor più qualificata e diversa.
La piccola compagnia, ormai stabile, di “Teatro in PrimoPiano”, che sarà integrata da nuovi attori e nuovi musicisti professionisti, ha iniziato le prove sin dalla scorsa estate. Alcune attrici hanno affrontato più ore di studio per potersi esprimere anche sotto una nuova luce.
Le serate, come sempre, saranno a ingresso libero. Il ciclo è un programma di letture teatrali che Gianni Musa ha approntato con la collaborazione di attori che provengono da scuole di teatro di Como e di Milano, accompagnati da musicisti che hanno già iniziato a farsi conoscere non solo sul territorio. Gli happy hour saranno come sempre al martedì alle 18. E l’invito scritto di Musa non può che essere in rima: «Se spegnete i cellulari / ad un cenno di un mio dito / Vi racconteremo storie / un po’ vere e un po’ burlesche / di commedie, drammi e amori / voi saprete delle tresche / Ci saranno musicanti, / cantastorie e bravi attori / se verrete, spero in tanti, / batteranno i vostri cuori / Vi chiediam ‘na cosa sola: / prima ancor di prender posto / fate ognor passaparola / (Non vi graverà alcun costo)». Oggi si debutta con Giacomo Bianchi al violino e Giordana Della Rosa al pianoforte, mentre il ruolo di narratore è di Mauro Gaiotto.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.