Su Libeskind la maggioranza perde pezzi

Almeno tre i consiglieri che non voteranno l’assestamento
Tempi più lunghi del previsto per l’assegnazione del bando di sponsorizzazione finalizzato al recupero della diga foranea di Como. Gli Amici di Como, unico sodalizio ad aver presentato una manifestazione di interesse, hanno chiesto e ottenuto dal Comune capoluogo di poter effettuare alcune prove di carico sulla stessa diga.
I rilievi servono soprattutto per valutare la stabilità dello sbarramento realizzato ormai oltre un secolo fa nel primo bacino del lago. E per avere maggiori certezze sulla capacità del nuovo tondello (la piattaforma posta in fondo alla diga) di reggere il peso del monumento disegnato dall’architetto Daniel Libeskind: un manufatto di acciaio e fibra di carbonio che dovrebbe sfiorare le 11 tonnellate.
Soltanto al termine di queste verifiche, gli Amici di Como consegneranno all’ufficio tecnico di Palazzo Cernezzi il progetto esecutivo della riqualificazione della diga. Passo necessario affinché il Comune possa poi affidare l’incarico, stabilendo tempi e modalità dell’intervento.
La strada per l’installazione del monumento The Life Electric si fa, quindi, un po’ più in salita del previsto. Anche se i termini della consegna (fine aprile 2015, in tempo per l’avvio di Expo 2015) dovrebbero comunque essere rispettati.
Il problema maggiore sta nella mancata compattezza della maggioranza che governa il capoluogo. Il prossimo 20 novembre, il consiglio comunale di Como voterà l’assestamento di bilancio, scadenza tecnica prevista dalla legge per tutti gli enti locali.
Nell’assestamento è ricompresa la quota di Iva che il Comune potrebbe dover pagare proprio in relazione alla posa del monumento di Libeskind. Un passaggio che le due componenti minori del centrosinistra cittadino – Paco-Sel e la lista Amo la mia città – hanno già detto di non condividere.
La maggioranza potrebbe perciò perdere 3 voti (su 21) disponibili. Defezioni non decisive ma politicamente serie.

Nella foto:
La diga foranea sarà interessata, a partire da domani, da una serie di verifiche di stabilità necessarie in vista della riqualificazione da assegnare con un bando di sponsorizzazione

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.