Elezioni 2012

Successo dei grillini, ma è anche il risultato peggiore d’Italia

Luca Ceruti entra in consiglio
Il risultato di Como è stato il peggiore della Lombardia e del resto d’Italia, ma il Movimento Cinque Stelle con il 4,89% di voti per il candidato sindaco Luca Ceruti e il 4,98% della lista taglia comunque un traguardo storico anche nel capoluogo lariano e avrà un consigliere nell’assise di Palazzo Cernezzi.
Sarà lei, Luca Ceruti, il consigliere? «Domani sera prenderemo una decisione nella riunione del direttivo. Il Movimento mi ha indicato quale candidato sindaco e probabilmente
sarò io il consigliere comunale. Poi, come tutti gli aderenti a Cinque Stelle, ogni sei mesi rimetterò il mandato al gruppo che deciderà se dovrò proseguire o meno», commenta Ceruti.
I suoi candidati però hanno avuto poche preferenze, soltanto in 337 schede su 1.963 è stato indicato il nome di un consigliere. «Non abbiamo lavorato molto sulle indicazioni di voto e così chi ci ha votato ha votato il simbolo. Puntavamo ad entrare in consiglio comunale e ci siamo riusciti, certo potevamo arrivare a due consiglieri. In alcuni quartieri siamo andati quasi in doppia cifra, mentre altrove siamo bassissimi. Tra Sagnino e Ponte Chiasso abbiamo fatto il 9,93%».
Nel resto della Lombardia i grillini hanno però quasi sempre superato il 10%. Siete stati penalizzati dal “Grillo” lariano, ossia Alessandro Rapinese? «So che Rapinese ha fatto delle dichiarazioni poco gentili nei miei confronti – ribatte Ceruti – io posso dire che non ci interessa chi è costantemente sopra le righe. Abbiamo già un comico che appoggia il movimento (Beppe Grillo, ndr), ma non è candidato per Cinque Stelle. Mi spiace solo per tutti i giovani che stanno seguendo Rapinese. Forse ieri era euforico perché sperava nella doppia cifra e addirittura nel ballottaggio, poi le urne hanno dato un responso diverso».
Al ballottaggio con chi andrete? «Inviteremo i nostri elettori a votare, ma non daremo indicazioni. Leggeremo sicuramente con attenzione i programmi dei candidati».
Ma vi hanno chiesto un aiuto? «Per il ballottaggio no, ma eravamo già stati avvicinati durante i dibattiti da più di una coalizione».
Che tipo di opposizione sarà la vostra? «Seguiremo l’esempio di Matteo Calise a Milano, cercando di portare più trasparenza negli atti del Comune». Il prossimo appuntamento elettorale sarà nazionale. «Sì e dobbiamo continuare a lavorare per ottenere un buon risultato. A Como abbiamo dovuto attendere il via libera per l’utilizzo del simbolo e con una campagna elettorale di pochissimi mesi e con una sola serata di Beppe Grillo siamo arrivati a sfiorare il 5%. Dobbiamo e possiamo crescere ancora».

Paolo Annoni

Nella foto:
Il candidato di Cinque Stelle Luca Ceruti
9 maggio 2012

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
ottobre: 2018
L M M G V S D
« Set    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
 Farmacie di turno 

   Ospedali   

   Trasporti   
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto