Elezioni 2012

Successo dei grillini, ma è anche il risultato peggiore d’Italia

Luca Ceruti entra in consiglio
Il risultato di Como è stato il peggiore della Lombardia e del resto d’Italia, ma il Movimento Cinque Stelle con il 4,89% di voti per il candidato sindaco Luca Ceruti e il 4,98% della lista taglia comunque un traguardo storico anche nel capoluogo lariano e avrà un consigliere nell’assise di Palazzo Cernezzi.
Sarà lei, Luca Ceruti, il consigliere? «Domani sera prenderemo una decisione nella riunione del direttivo. Il Movimento mi ha indicato quale candidato sindaco e probabilmente
sarò io il consigliere comunale. Poi, come tutti gli aderenti a Cinque Stelle, ogni sei mesi rimetterò il mandato al gruppo che deciderà se dovrò proseguire o meno», commenta Ceruti.
I suoi candidati però hanno avuto poche preferenze, soltanto in 337 schede su 1.963 è stato indicato il nome di un consigliere. «Non abbiamo lavorato molto sulle indicazioni di voto e così chi ci ha votato ha votato il simbolo. Puntavamo ad entrare in consiglio comunale e ci siamo riusciti, certo potevamo arrivare a due consiglieri. In alcuni quartieri siamo andati quasi in doppia cifra, mentre altrove siamo bassissimi. Tra Sagnino e Ponte Chiasso abbiamo fatto il 9,93%».
Nel resto della Lombardia i grillini hanno però quasi sempre superato il 10%. Siete stati penalizzati dal “Grillo” lariano, ossia Alessandro Rapinese? «So che Rapinese ha fatto delle dichiarazioni poco gentili nei miei confronti – ribatte Ceruti – io posso dire che non ci interessa chi è costantemente sopra le righe. Abbiamo già un comico che appoggia il movimento (Beppe Grillo, ndr), ma non è candidato per Cinque Stelle. Mi spiace solo per tutti i giovani che stanno seguendo Rapinese. Forse ieri era euforico perché sperava nella doppia cifra e addirittura nel ballottaggio, poi le urne hanno dato un responso diverso».
Al ballottaggio con chi andrete? «Inviteremo i nostri elettori a votare, ma non daremo indicazioni. Leggeremo sicuramente con attenzione i programmi dei candidati».
Ma vi hanno chiesto un aiuto? «Per il ballottaggio no, ma eravamo già stati avvicinati durante i dibattiti da più di una coalizione».
Che tipo di opposizione sarà la vostra? «Seguiremo l’esempio di Matteo Calise a Milano, cercando di portare più trasparenza negli atti del Comune». Il prossimo appuntamento elettorale sarà nazionale. «Sì e dobbiamo continuare a lavorare per ottenere un buon risultato. A Como abbiamo dovuto attendere il via libera per l’utilizzo del simbolo e con una campagna elettorale di pochissimi mesi e con una sola serata di Beppe Grillo siamo arrivati a sfiorare il 5%. Dobbiamo e possiamo crescere ancora».

Paolo Annoni

Nella foto:
Il candidato di Cinque Stelle Luca Ceruti
9 Mag 2012

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
Dic: 2018
L M M G V S D
« Nov    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l.
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto