Successo per i cuochi e le associazioni di Como in Giappone

Cuochi comaschi in Giappone

Cassoeula e pizzoccheri a ruba in Giappone con i cuochi comaschi. Nell’ambito del gemellaggio tra Como e la città giapponese di Tokamachi, in collaborazione con associazione Miciscirube, Cfp e Famiglia Comasca, una delegazione dell’Associazione Cuochi di Como, con il presidente Massimiliano Tansini e il suo allievo chef Matteo di Carate Urio, è da venerdì nel Paese del Sol Levante.



«In una struttura del Comune di Tokamachi – dice lo chef Tansini – abbiamo preparato i piatti lombardi con prodotti locali; apprezzato anche il nostro risotto ai funghi. Domenica visita alle aziende della filiera alimentare a chilometro zero e ieri corso di pasta con le casalinghe: tagliatelle al ragù bolognese, spaghetti alla chitarra e alla carbonara, orecchiette al pomodoro e ravioli di carne».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.