Sul Lario 258 insegnanti in più. Almeno questa è una buona notizia

Le assunzioni del piano triennale

Nessuna preoccupazione in vista del nuovo anno scolastico. In queste ore, infatti, il ministro dell’Istruzione, Maria Chiara Carrozza, è intervenuto per placare l’allarme lanciato dai sindacati su un possibile rientro in aula con numerose cattedre “scoperte”.
«La situazione è sotto controllo. Arriva infatti l’assunzione di 11mila docenti», queste le parole del ministro, pronunciate poche ore fa. E nel nostro territorio questa notizia si traduce in numeri certi.
Per la scuola

dell’infanzia saranno, infatti, 11 i posti nuovi a disposizione. Nelle primarie, largo invece a 102 nuove assunzioni. Nelle scuole secondarie di primo grado la quota è pari a 68, mentre per le secondarie di secondo grado si scende a quota 53. Ventiquattro infine i nuovi posti a disposizione per gli insegnanti di sostegno. In totale si tratta di 258 posti.
«Va comunque ricordato come l’autorizzazione ad assumere questi 11.268 docenti segni una tappa importante nel percorso avviato con l’intesa che ha portato al piano triennale di assunzioni varato nel 2011», interviene Adria Bartolich, segretario comasco della Cisl Scuola dei Laghi. Con quelle di quest’anno, grazie all’intesa triennale, le nomine in ruolo di docenti sono complessivamente – a livello nazionale – 62.300 e quelle di personale Ata (ausiliari tecnici amministrativi) 42.500. Numeri che hanno ridotto così l’area dell’impiego precario. «È un passaggio decisivo, ma sarà sicuramente necessario un ulteriore intervento anche per il futuro», aggiunge sempre Adria Bartolich.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.