Cronaca

Sul Lario la “salvezza” del gambero di fiume

alt

Il progetto regionale

Il nome scientifico è Austropotamobius pallipes. Più comunemente è definito come gambero d’acqua dolce o gambero di fiume. Un crostaceo a rischio di estinzione che l’Unione Europea ha inserito nel suo programma Life and invertebrate conservation o Life+ e che la Regione Lombardia ha programmato di proteggere e di riprodurre attraverso un vero e proprio progetto, realizzato in collaborazione con le Regioni Abruzzo e Molise. La prossima settimana, il gruppo di monitoraggio del progetto visiterà

quattro dei 12 siti lombardi in cui il gambero di fiume ha trovato un “rifugio sicuro”.
Uno di questi è sul Lario. Si tratta della riserva naturale del Sasso Malascarpa, area protetta situata nel territorio dei comuni di Canzo e di Valmadrera (Lecco) e classificata dal 2004 come sito di importanza comunitaria.
Proprio al Sasso Malascarpa è collocato uno dei due centri di riproduzione della Lombardia (l’altro è a Prabione di Tignale, nell’Alto Garda bresciano).
I centri di riproduzione sono strutture destinate alla fecondazione artificiale, incubazione delle uova e primo allevamento della specie ittica. Nei centri di riproduzione vengono selezionati i gamberi destinati a essere “donati” al territorio. L’importanza del gambero di fiume è data dalla caratteristica di questo crostaceo, che vive in habitat particolamente salubri. È quindi un animale in grado di accertare la qualità delle acque interne.

Nella foto:
La specie ittica del gambero di fiume vive in acque particolarmente pulite
3 Novembre 2013

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
Dicembre: 2018
L M M G V S D
« Nov    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l.
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto