Sul Lario le grandi opere rimangono sulla carta

La realtà e la fantasia –  La lista è soltanto un libro dei sogni: mancano finanziamenti e accordi politici
La Provincia ha elaborato l’elenco delle priorità infrastrutturali. Ma sono irrealizzabili
Cifre, località, note di accompagnamento. Le priorità infrastrutturali della provincia lariana sono oggi puntigliosamente dettagliate in una lista votata alcuni giorni fa dal consiglio provinciale. Una sorta di distinta. A futura memoria. Sì, perché le grandi opere – soprattutto quelle viabilistiche – erano e restano, per il Comasco senza finanziamenti, un libro dei sogni: per gran parte di queste opere mancano persino i progetti. La politica, poi, non decide nemmeno su quali priorità lavorare. Con il risultato che anche i cantieri possibili sono, al momento, paralizzati.
Leggi l’articolo di Campione in PRIMO PIANO

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.