Cronaca

Sul web l’elenco dei massoni italiani. I comaschi sono una settantina

Tra loro l’avvocato Tropenscovino: «È vero e non me ne vergogno»
(f.bar.) Si apre una breccia nella fitta cortina di mistero che da sempre avvolge il mondo della massoneria. Nomi, cognomi e professioni di gran parte dei massoni d’Italia, suddivisi per loggia d’appartenenza, sono infatti comparsi sul sito del giornale online “popoffquotidiano.it”, facilmente consultabile sul web.
E sono 68 quelli residenti in provincia di Como in base agli elenchi disponibili. Molti dirigenti d’azienda, imprenditori, bancari, medici, un veterinario e tre insegnanti, ma

anche semplici impiegati e un pensionato. Vi sono pure tre avvocati. Tra loro un nome noto in città, quello di Roberto Tropenscovino, in passato legale – nei primi due gradi di giudizio – di Azouz Marzouk.
«Sono un massone, è assolutamente vero e non me vergogno – dice l’avvocato lecchese – Anzi l’appartenenza alla loggia Grande Oriente d’Italia-Palazzo Giustiniani (dal nome dell’edificio romano sede a lungo dell’organizzazione), dura dal 1985. Sono ormai quasi trent’anni. Hanno fatto molto per me, così come io per loro. Sono entrato come giovane massone e ho poi seguito tutta la trafila. Ovviamente condanno ogni forma di massoneria deviata».
E, anche in questo caso, risponde a uno dei precetti massonici: «Non posso assolutamente rivelare nomi di altri massoni ma non devo nascondere, se mi viene chiesto, di appartenere a una loggia. Questo perché non c’è nulla di sbagliato o irregolare nell’essere massoni», aggiunge infatti Tropenscovino.
Decisamente più alto il numero dei massoni residenti, ad esempio, nella confinante provincia di Varese dove se ne contano 197. Ben 2.236 quelli individuati nell’ampio territorio del Milanese. Uscendo dai confini regionali, dalla lista si evince come sia la Toscana la regione italiana con il più alto numero di iscritti e tra tutte le città quella dove risiede il maggior numero di affiliati è Firenze, dove se ne contano addirittura più di 2mila su un numero totale, in tutta Italia, di 26.410.
Va specificato che l’elenco risale al 2009 e riporta anche nomi di persone ormai scomparse. Inoltre si riferisce alle logge nazionali e non a quelle estere. Tornando alla graduatoria, dopo la primatista Firenze, si piazza Torino con quasi 2mila aderenti. E al terzo posto Roma con 1.630. Seguono, in ordine decrescente, Milano e Palermo (entrambe a 1.270), Perugia (888) e Genova (830).

14 ottobre 2014

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
ottobre: 2018
L M M G V S D
« Set    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
 Farmacie di turno 

   Ospedali   

   Trasporti   
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto