Sull’A9 a 236 chilometri all’ora. La Stradale ritira oltre 50 patenti

Una volante della Stradale di Como

Undici automobilisti sono stati sorpresi dalla polizia stradale di Como sull’A9 a più di 60 chilometri oltre il limite consentito.
Il record è di un italiano a bordo di una Saab 95, intercettato mentre sfrecciava a 236 chilometri orari, un chilometro in più di uno straniero che viaggiava in direzione della Svizzera su una Mercedes Classe A Amg.


Ai trasgressori fermati è stata ritirata la patente per la successiva sospensione da 6 a 12 mesi, la decurtazione di dieci punti e la multa da 845 euro.
A questi si aggiungono 43 automobilisti che viaggiavano da 40 a 60 chilometri oltre il limite. In questo caso, gli agenti della stradale di Como sono intervenuti con il ritiro immediato del documento di guida per la sospensione da 1 a 3 mesi, decurtazione di 6 punti e multa da 543 euro. Altri 44 conducenti scoperti dalla polizia mentre viaggiavano ad una velocità da 10 a 40 chilometri oltre il limite non perderanno la patente ma solo 3 punti, con una multa da 173 euro.
I controlli sono stati effettuati tra il 19 e il 25 aprile dalla polizia stradale di Como nell’ambito della campagna Roadpol Speed, servizio per la sicurezza stradale che ha coinvolto tutta Europa. Tra le auto fermate dagli agenti figurano Ferrari, Porsche e Suv, ma anche vetture più comuni, soprattutto di grossa cilindrata.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.