Super-Metta strega Cantù. Vittoria e spettacolo al Pianella

Metta World Peace entra in campo. Per lui applausi e standing ovation finale (foto Fkd) Metta World Peace entra in campo. Per lui applausi e standing ovation finale (foto Fkd)

Serata indimenticabile al palasport Pianella dove la Vitasnella Cantù ha superato per 93-67 l’Upea Capo d’Orlando. Una gara dominata dalla formazione brianzola che ha avuto come protagonista Metta World Peace, al suo esordio casalingo. L’americano ha letteralmente stregato il Pianella con le sue giocate e per come si è messo a disposizione della squadra. Per lui, alla fine, 18 minuti in campo a un totale di 19 punti. “Cosa  mi piace del campionato italiano? La grande passione del pubblico” ha commentato alla fine la star americana che poi ha minimizzato sulla sua prestazione. “Stasera sono stato io a segnare più punti; alla prossima occasione toccherà a qualcun altro. L’importante che è tutta la squadra giri bene un po’ come quando giocavo all’università e un  po’ tutti facevamo un buon numero di punti e non ci affidavamo al singolo”.

Prima dell’inizio del match c’è stato un sentitissimo minuto di silenzio nel ricordo di Francesco Corrado, ex presidente della squadra brianzola scomparso in settimana a 81 anni. Sul seggiolino che occupava abitualmente è stato messo un mazzo di fiori che la numero uno Anna Cremascoli ha consegnato al figlio Alessandro.

E in conferenza stampa le prime parole di coach Stefano Sacripanti sono state rivolte proprio a Corrado. “Per noi era una partita particolare dopo quello che è successo. Se il basket è ancora a Cantù lo dobbiamo al nostri ex presidente, una persona d’azione che aveva uno smisurato coraggio”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.