Supercoppa, Milano senza pietà: Cantù superata di 40 punti

Cesare Pancotto 2020-2021

Una Olimpia Milano senza pietà ha superato nettamente a Desio la S.Bernardo Cantù nella terza sfida di Supercoppa, un torneo in cui finora i brianzoli non sono mai riusciti a conquistare un successo.
L’Armani ha ancora una volta dominato, aumentando il divario rispetto al primo match, che aveva fatto suo con 30 punti di vantaggio (101-71).
Ieri sera, in un match in cui la speranza della vigilia era di ridurre le distanze e di «crescere e migliorare» – come aveva detto il canturino Jaime Smith – Milano non soltanto ha vinto nettamente, ma ha pure aumentato il divario, chiudendo l’incontro con ben quaranta punti a proprio favore: alla fine il tabellone segnava 62-102 per la compagine guidata da coach Ettore Messina.
«C’è ancora molto lavoro da fare e lo sappiamo; la strada è lunga e questa partita, contro una formazione molto aggressiva in difesa, lo ha dimostrato – ha detto alla fine coach Cesare Pancotto – Ho voluto far ruotare tre quintetti diversi per dare responsabilità a tutti e per gestire i tempi di recupero».
Per la S.Bernardo il prossimo impegno, sempre in Supercoppa, è fissato per venerdì alle 20.30, con la trasferta di Varese. I biancorossi saranno poi ospiti il 7 al PalaDesio.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.