Surf: ‘leggenda’ Slater non si qualifica per Tokyo 2020

11 volte iridato sognava 'prima volta' Giochi a 47 anni

(ANSA) – ROMA, 20 DIC – E’ la leggenda vivente del surf, sport di cui è ancora protagonista nonostante l’età: 47 anni. Ma Kelly Slater, 11 volte campione del mondo, dovrà rinunciare al sogno di partecipare all’Olimpiade di Tokyo, la prima in cui la disciplina che pratica sarà presente. A rappresentare gli Usa, e quindi a cimentarsi fra le onde del mare davanti alla spiaggia diTsurigasaki, a una sessantina di chilometri dalla capitale giapponese, saranno il 25enne Kolohe Andino e il 27enne John John Florence, che ai Mondiali gareggia, e tiene a precisarlo, "per la bandiera delle Hawaii" ma che ovviamente ai Giochi rappresenterà gli States. I due si sono qualificati, a spese di Slater, perché il criterio adottato come qualifica per Tokyo è stato la posizione nel ranking internazionale del 2019 in cui i Andino e Florence precedono Slater, e due sono i rappresentanti che, al massimo, ogni nazione potrà far gareggiare in Giappone. "Farò lo spettatore", si è limitato a commentare il Re del Surf. "Ma potete star certi – ha aggiunto – che nel 2020 mi farò ancora dei giri sulla tavola". Ovvero sarà presente nelle gare del circuito 2020, nonostante la delusione olimpica. Quanto a Florence, quasi gli dispiace di aver soffiato il posto a Slater, "perché lui era il mio idolo e adesso che sono cresciuto e gareggio contro di lui lo considero come un parente, è come se fosse mio zio". (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.