Svago e lavoro sul Lario: Chiara Appendino e Remo Girone, piacevoli ricordi sul Lago di Como

Chiara Appendino

Auto classiche, modellismo, cimeli del passato, incontri e momenti sportivi. Sono questi gli ingredienti di Automotoretrò – Automotoracing, la rassegna che si è chiusa domenica a LingottoFiere a Torino.
Tra gli ospiti della manifestazione il sindaco della città piemontese Chiara Appendino e l’attore Remo Girone che, a margine delle conferenze a cui sono stati ospiti, hanno raccontato al “Corriere di Como” il loro rapporto con il Lario, dove sono stati per svago e per impegni di lavoro.
«Sono stata nella vostra città recentemente» ha spiegato il primo cittadino Chiara Appendino, classe 1984, esponente del Movimento 5 Stelle, sindaco di Torino dal 2016. «Sono venuta con la mia famiglia e so che è una meta apprezzata da tanti torinesi, che spesso decidono si fare una gita sul Lario. Non mi dispiacerebbe ritornare presto».
«Dico la verità – ha concluso Chiara Appendino – siamo venuti per fare una passeggiata sul lago, uno scenario che qui a Torino non abbiamo. Ma alla fine abbiamo scoperto anche il centro storico di Como e le sue vie. Una escursione che mi sento di consigliare ai miei concittadini».


L’attore Remo Girone proprio in tempi recenti è stato protagonista sul grande schermo nel ruolo di Enzo Ferrari nel film “Le Mans 66-La grande sfida”, che ha raccontato il duello tra Ford e Ferrari nella famosa gara di durata francese.
Ma, con riferimento al Lario, Girone ha parlato di un altro suo indimenticabile ruolo, quello di Tano Cariddi nello sceneggiato “La piovra”. «I miei ricordi relativi al Comasco sono belli – ha detto l’attore – visto che in alcune ville sulle rive del Lario abbiamo girato una serie di scene de “La Piovra”».

Remo Girone


Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.