Svelata la nuova banconota da mille franchi

La banconota da 1.000 franchi

Nell’Europa dell’euro dallo scorso 27 gennaio è iniziato il ritiro da parte di quasi tutte le banche centrali che aderiscono alla moneta unica delle banconote da 500 euro (fanno eccezione Germania e Austria che si adegueranno il 26 aprile 2019). Si vuole combattere il riciclaggio e l’evasione fiscale eliminando i tagli più preziosi delle monete. Un problema che, a quanto pare, nella Confederazione Elvetica non sembra è sentito.

La Banca Nazionale Svizzera ha infatti svelato ieri la nuova banconota da mille franchi.

Al cambio attuale, il biglietto viola vale quasi 900 euro, più precisamente 881 euro. Non è ancora in circolazione, lo sarà a partire dal 13 marzo. Fino a quella data, avrà valore la ormai vecchia banconota da 1.000 franchi. Il biglietto da mille franchi svizzeri è uno dei più preziosi al mondo, ed è stato introdotto nella Confederazione Elvetica nel 1881. Proprio a causa dell’elevato valore, questa banconota, anche in Svizzera è stata al centro di polemiche e dibattiti in tema di sicurezza e riciclaggio.

La nuova banconota da 1.000 franchi, il cui elemento principale è la parola, mostra la cultura della comunicazione in Svizzera. I motivi presenti su tutte le nuove banconote sono la mano e il globo. Il nuovo biglietto da 1.000 franchi continua a essere di colore viola con sfumature gialle. Cambia invece il formato: la nuova banconota è più piccola e quindi più maneggevole.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.