Sventato il colpo notturno al Tigros: tre in manette

Colpo sventato e tre arresti portati a termine dai carabinieri della compagnia di Cantù.
Il bersaglio finito nel mirino dei malviventi era questa volta il supermercato Tigros di Veniano, in via Girola 45.
Ma l’assalto non è andato a buon fine visto che i militari dell’Arma della stazione di Appiano Gentile sono arrivati prima che i ladri riuscissero a fuggire.
In tre, tutti italiani, sono così finiti in manette: si tratta di un 48enne, di un 49enne e di un 51enne tutti residenti nel Monzese.
I fermati (tutti colti in flagranza di reato) sono stati processati ieri mattina con il rito “direttissimo” e hanno chiesto i termini a difesa.
Torneranno in aula il 24 novembre.
Il colpo al supermercato Tigros era stato messo in calendario per la notte tra mercoledì e giovedì.
Giunti sul posto, hanno scardinato le porte di ingresso dell’attività commerciale ma qualcosa non è andato come doveva ed è scattato l’allarme anti intrusione.
I ladri a questo punto, intuita la malaparata, hanno raccolto velocemente gli arnesi utilizzati per allontanarsi in più in fretta possibile dal supermercato. Ma i carabinieri di Appiano Gentile, già nei dintorni per un servizio di controllo legato proprio ai furti nelle attività commerciali, sono stati più veloci e sono giunti sul posto fermando i tre malviventi ancora nei pressi del supermercato di Veniano.
Gli arnesi usati per introdursi nel supermercato sono stati sequestrati.
L’accaduto è stato segnalato al sostituto procuratore di turno a Como.
I tre sono stati arrestati e hanno trascorso la notte nella camera di sicurezza della caserma, prima di comparire ieri mattina davanti al giudice monocratico del tribunale di Como. La difesa ha chiesto tempo per poter conoscere gli atti e l’udienza è stata rinviata alla prossima settimana, quando ai tre verrà chiesto contro dell’accaduto. L’accusa nei loro confronti è quella di tentato furto in concorso.
Dal supermercato Tigros non è scomparso nulla.

Articoli correlati