Svolta Fed, tassi bassi anche se inflazione sopra 2%

Lo annuncia Jerome Powell

(ANSA) – NEW YORK, 27 AGO – Svolta per la Fed. Al termine di un lungo periodo di revisione della sua politica monetaria, la banca centrale americana apre alla possibilità di lasciare i tassi bassi anche se l’inflazione supera il 2%. Il costo del denaro può quindi restare vicino a zero anche con una bassa disoccupazione e un’inflazione sopra il 2%. Lo afferma Jerome Powell, ribadendo comunque che l’obiettivo della Fed resta un’inflazione media del 2%. Wall Street apre positiva con la mossa storica della Fed, che ha spianato la strada a un’era di tassi bassi con una maggiore flessibilità sull’inflazione. Più caute le borse europee. "Con l’economia in continua evoluzione la strategia della Fed per centrare i suoi obiettivi deve adattarsi alle nuove sfide che emergono", afferma Powell, spiegando il perché è stata lanciata la revisione della strategia di politica monetaria della Fed due ani fa. "uno degli obiettivi della revisione è stato prendere lezione" dal passato e identificare "cambiamenti alla nostra politica che ci consentano di rafforzare la nostra capacità di centrare gli obiettive della massima occupazione e della stabilità dei prezzi". (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.