Sy: volevo mia storia facesse giro mondo

Lo scorso marzo sequestrò un pullman con 50 studenti a bordo

(ANSA) – MILANO, 03 FEB – "Volevo essere arrestato perché la mia storia facesse il giro del mondo". Lo ha detto stamane durante l’interrogatorio in aula a Milano, Oussenyou Sy, il 47enne che lo scorso 20 marzo ha dirottato, sequestrato e incendiato un pullman con a bordo 50 ragazzi, due insegnanti e una bidella, nei pressi di San Donato milanese. Ha sostenuto che il suo piano era di arrivare con il bus a Milano, "o comunque oltre l’Adda", per fare in modo che il tribunale competente per il suo caso fosse quello di Milano. "Volevo venire in uno dei tribunali più grandi al mondo" per "raccontare l’orrore che sta accadendo davanti ai nostri occhi", ovvero la situazione dei migranti morti nel Mediterraneo. Come ha sottolineato il pubblico ministero Luca Poniz, titolare dell’ indagine, al contrario l’uomo, in varie occasioni e nel corso dell’interrogatorio avvenuto dopo il fatto, ha sostenuto di volere arrivare col pullman all’aeroporto di Linate.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.