Cronaca

Tafferugli al derby Como-Varese: la Procura lariana indaga su venti ultras

Alta tensione in viale Masia Alta tensione in viale Rosselli, nei pressi del Sinigaglia

Sono venti le posizioni che sono state segnalate dalla Digos alla Procura di Como, relative agli scontri prima e dopo il derby di campionato (serie D) tra la squadra di calcio della città e il Varese. Ultras azzurri che diedero vita a ore agitate alla caccia del tifoso avversario. Venti supporter del Como sarebbero dunque stati iscritti sul registro degli indagati con l’ipotesi di reato di resistenza e violenza a pubblico ufficiale, ma sarebbero almeno altre cinque le posizioni al vaglio.

Questo fronte, prettamente penale, non deve essere confuso con quello dei Daspo – i divieti ad assistere alle manifestazioni sportive – che sono ancora sul tavolo della questura cittadina e che, come numero, dovrebbero essere di gran lunga superiori.

Nella domenica del derby di calcio – atteso e temuto proprio per l’accesa rivalità tra le tifoserie già esplosa nella gara d’andata e più volte in passato – prima e dopo la partita era andato in scena un tentativo prolungato (da parte degli ultras di casa) di entrare in contatto con i rivali giunti in città in meno di trecento unità. Le forze dell’ordine tuttavia erano riuscite a evitare lo scontro tra le opposte fazioni.

23 gennaio 2018

Info Autore

Mauro

Mauro Peverelli mpeverelli@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
novembre: 2018
L M M G V S D
« Ott    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto