Tagli dei presidi dell’Asl contestati dalla Cisl. «Abbiamo forti perplessità»

INTERVIENE LA CISL
Gerardo Larghi, segretario generale aggiunto della Cisl del Laghi, esprime forti perplessità sulla politica attuata dall’Asl sul territorio di Como relativa ai tagli incondizionati effettuati dalla dirigenza dell’Azienda Sanitaria. Larghi, infatti, afferma: «Si stanno togliendo alcuni servizi che risultano essenziali per gli utenti sul territorio. È molto grave anche che tutte le attività dell’Azienda Sanitaria rivolte al pubblico si stiano concentrando in pochi poli e che le zone periferiche stiano rimanendo sguarnite».
La Cisl pone l’accento su alcune situazioni problematiche come l’accentramento su Erba della Commissione per l’accertamento delle Invalidità Civili e la chiusura, sempre nella cittadina brianzola, del Servizio tossicodipendenze che verrà trasferito al presidio di Mariano Comense. «Ci saranno forti disagi per l’utenza e i lavoratori. Il sindacato mostra forti perplessità anche sulla nuova gestione degli spazi e sulla riorganizzazione del personale in queste sedi», conclude il comunicato della Cisl

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.