Tamponi, il giallo dei numeri di Ats Insubria. Da una settimana all’altra calano di mille unità i «soggetti testati»

Analisi di laboratorio

Sabato 16 maggio: un comunicato ufficiale rivela che «Alla data del 14 maggio, nel territorio dell’Ats Insubria sono stati effettuati 51.037 tamponi, di cui 8.139 hanno dato esito positivo, 30.044 negativo e 1.446 debolmente positivo. Complessivamente, sono 37.379 le persone sottoposte a tampone». Venerdì 22 maggio. Stessa fonte. «Alla data del 21 maggio, nel territorio di Ats Insubria sono stati effettuati complessivamente 57.905 tamponi, da parte delle Asst, dell’Ats e delle strutture sanitarie e sociosanitarie accreditate per un totale di 36.455 soggetti sottoposti al test. Il totale dei tamponi comprende, oltre a quelli realizzati dalle Asst, 14.870 tamponi effettuati nelle Rsa, di cui 5.850 sugli operatori, 10.974 tamponi eseguiti presso le postazioni tende in modalità “drive in” e 665 test effettuati al domicilio, per i soggetti con gravi patologie. Nel totale dei tamponi eseguiti rientrano anche quelli segnalati dai medici di medicina generale».
La domanda sorge inevitabile: com’è possibile che, a distanza di 7 giorni, siano aumentati i tamponi (6.868) ma diminuiti (924) i soggetti sin qui sottoposti all’accertamento diagnostico?
Qualcosa evidentemente non funziona. Subito abbiamo chiesto all’ufficio stampa di Ats di spiegare la palese incongruenza. Prima via telefono, poi – su cortese richiesta – anche via mail. La risposta, giunta alle 20.13, è stata: «Settimana scorsa sono stati forniti i dati per provincia. Questa settimana i dati sono stati estratti per Ats e quindi il dato è più preciso, perché comprende soltanto i Comuni di competenza di Ats».
Sarà anche vero. Però, nel comunicato del 14 maggio era specificato: «Per l’ambito territoriale di Como, limitatamente al territorio di competenza di Ats Insubria che non comprende l’Alto Lario, sono stati effettuati 23.585 tamponi […]; Sono stati sottoposti a tampone 17.299 soggetti. Per l’ambito territoriale di Varese si registrano in totale 27.452 […]. Sono stati sottoposti a tampone 20.080 soggetti».
Facciamo le somme: 23.585 + 27.452 fa 51.037. E 17.299 + 20.080 fa 37.379. È la stessa Ats Insubria ad aver chiarito, una settimana fa, che i numeri non comprendevano l’Altolario. Esattamente il contrario di quanto affermato ieri. E allora, resta valida la domanda: com’è possibile che con quasi 7mila tamponi in più siano state testate quasi mille persone in meno?

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.