Tamponi per chi è stato all’estero, sale l’attesa

Via a procedura sicurezza

Chi è stato in vacanza a Malta, oppure in Grecia, Spagna e Croazia e deve sottoporsi al tampone per verificare un’eventuale positività al Covid dovrà aspettare per l’esito fino a 4 giorni. Lo ha comunicato Ats Insubria in una nota.

“L’elevato numero di tamponi eseguiti in questi giorni e in programma nel fine settimana, in Lombardia, sui passeggeri in rientro da Malta, Grecia, Spagna e Croazia, come da ordinanza del Ministero della Salute del 12/8/2020, potrebbe causare un rallentamento nella comunicazione dei referti fino a 96 ore” spiegano dall’Ats.

“La situazione si normalizzerà nei primi giorni della prossima settimana, rientrando nello standard consolidato di 48 ore” assicurano. Precisando che chi avesse necessità urgenti potrà rivolgersi a un altro laboratorio o struttura sanitaria, come previsto dalla normativa.

Inanto anche oggi sono stati quasi diciannovemila i tamponi processati in Lombardia e 289 i positivi (14 in provincia di Como). Il rapporto tra il numero dei nuovi tamponi e i positivi riscontrati è pari all’1,54%.
Non si registrano nuovi decessi legati al virus.
Aumentano guariti e dimessi (+84). Regione Lombardia ricorda come l’incremento dei casi positivi sia sempre da rapportare al numero dei tamponi effettuati e anche a quello degli oltre 10 milioni di residenti, che rappresentano circa un sesto della popolazione nazionale. I pazienti in terapia intensiva sono 18 (+1).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.