Tangenziale di Como, quasi impossibile l’eliminazione del pedaggio

Una tratto della Pedemontana
Una tratto della Pedemontana

Tangenziale gratuita? Impossibile. Senza i soldi del pedaggio di comaschi e varesini Pedemontana non sta in piedi.

A margine della visita al cantiere dell’ospedale di Cantù, il governatore della Lombardia, Attilio Fontana, ha stupito molti spiegando che «oggi come oggi Pedemontana può mantenere il proprio equilibrio finanziario anche grazie al fatto che le due tangenziali di Varese di Como non sono gratuite. Se venisse eliminato il pedaggio o se queste strade venissero “spostate” in un’altra società, Pedemontana sarebbe priva delle risorse per poter sopravvivere».

Fontana ha anche aggiunto che non avendo il ministero dell’Economia finanziato il secondo lotto, «l’ex governatore Roberto Maroni e Autostrada Pedemontana Lombarda hanno dovuto individuare un percorso per scongiurare il fallimento della società stessa garantendo i flussi finanziari, sinonimo di solidità e solvibilità, necessari alla stabilità di Pedemontana, anche attraverso la riscossione dei pedaggi delle tangenziali di Como e Varese».

Tutti i dettagli nell’edizione di domani del Corriere di Como.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.