Tangenziale di Como: scoppia la guerra legale