Tangenziale di Como, stretta sui furbetti. Ironia Pd: «Non doveva essere gratuita?»

La tangenziale di Como
La tangenziale di Como
La tangenziale di Como

In attesa che la Tangenziale di Como diventi gratuita, così come promesso prima da Roberto Maroni e poi da Attilio Fontana, la Regione stipula un accordo con la polizia stradale per punire severamente i “furbetti”, coloro i quali cioè transitano lungo i pochi km di asfalto che collegano Villa Guardia con Albate senza pagare il pedaggio.

Un’intesa che scatena l’ironia del consigliere regionale comasco del Partito Democratico, Angelo Orsenigo, che in un comunicato stampa evidenzia come la «gratuità promessa» dagli ultimi due governatori leghisti sia stava evidentemente «rinviata sine die».

Tutti i dettagli sull’edizione del Corriere di Como di domani.

 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.