Tangenziale di Como, vertice di sindaci in Regione
Trasporti e viabilità

Tangenziale di Como, vertice di sindaci in Regione

Si ritorna a parlare di tangenziale in Regione Lombardia. E per la precisione del secondo, atteso lotto dell’infrastruttura che garantirebbe un netto miglioramento della situazione viabilistica lungo le strade alle porte di Como, a partire dal nodo di Lipomo e Tavernerio, dove confluiscono le provinciali da Lecco e a Bergamo. Pochi giorni fa un gruppo gruppo di sindaci (Lipomo, Tavernerio, Orsenigo, Capiago Intimiano, Albese con Cassano e Montorfano), hanno incontrato i tecnici della Regione per discutere e confrontarsi nuovamente sul tema. Al vaglio il progetto presentato a suo tempo dalla Provincia. Un esame necessario per capire se farlo diventare quello definitivo. Il primo piano era infatti troppo costoso (oltre 800 milioni di euro) mentre quello targato Provincia scendeva a 670. Un incontro positivo e il rinvio a un’altra riunione – entro una decina di giorni – che servirà per analizzare le eventuali osservazioni che i comuni presenteranno. Si tratta di un passaggio utile per coordinarsisul piano che dovrà eventualmente essere sostenuto qualora si arrivasse alla decisione – per ora lontana – dello Stato di finanziare l’opera. In caso contrario ci si potrebbe affidare a soggetti privati.

4 Dicembre 2018

Info Autore

Fabrizio

Fabrizio Barabesi fbarabesi@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
Dicembre: 2018
L M M G V S D
« Nov    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l.
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto