Tangenziali di Como e Varese. Serve un miliardo di euro, ma nessuno ha i soldi
Politica, Territorio, Trasporti e viabilità

Tangenziali di Como e Varese. Serve un miliardo di euro, ma nessuno ha i soldi

Per completare le tangenziali di Como e di Varese serve un miliardo di euro. Che nessuno, ovviamente, sa dove prendere.
Mentre la promessa di rendere gratuito il passaggio su entrambe le bretelle era «impossibile da mantenere», non essendoci nemmeno i presupposti tecnici.
I deputati di opposizione Chiara Braga (Partito Democratico) e Alessio Butti (Fratelli d’Italia) insistono nella loro battaglia per fare chiarezza sulla Pedemontana e in un lungo comunicato, inviato ieri alla stampa, aggiungono alcuni tasselli informativi importanti.
L’occasione è stata data da una sorta di «audizione informale» – svolta in commissione Ambiente, alla Camera (la stessa di cui Butti è vicepresidente e Braga componente oltre che capogruppo Pd) – dei vertici di Autostrada Pedemontana e Serravalle. «Sui secondi lotti delle tangenziali di Como e di Varese ci è stato confermata la necessità di un finanziamento pubblico integrativo, circa 1 miliardo di euro, per la realizzazione di entrambe le opere complementari – scrivono Braga e Butti – A tal proposito, è nostra volontà impegnare il governo a reperire le relative risorse, nonostante l’indisponibilità già annunciata dal governo per tramite del sottosegretario leghista Edoardo Rixi».
I due parlamentari comaschi sottolineano poi un altro punto dolente: la «conferma», cioè, della «impossibilità» di mantenere «le promesse elargite in passato sulla gratuità del pedaggio da parte di Regione Lombardia». Una impossibilità legata a questioni tecniche e alla «complessità del piano finanziario». Tra le altre novità segnalate dai due deputati, anche l’interessante dato sull’evasione del pedaggio, che si attesta attualmente attorno all’11%.
«Sono soprattutto gli stranieri a non pagare, più o meno consapevolmente», dicono Butti e Braga. I quali annunciano pure la richiesta di «affinare ogni strumento utile» affinché i furbetti del casello elettronico passino alla cassa.
Durante l’audizione in commissione alla Camera i parlamentari lariani hanno poi chiesto ad Autostrada Pedemontana «di mantenere gli impegni relativi alla realizzazione delle altre opere di competenza sul territorio comasco: il completamento della “tangenziale” di Bregnano e Cermenate, la vasca di laminazione del Lura e la Greenway Pedemontana», superando i ritardi – alcuni dei quali «ridicoli», fanno notare i due deputati.
«Il nostro augurio – concludono Chiara Braga e Alessio Butti – è che l’opera nel suo complesso possa essere quanto prima ultimata nell’interesse dei cittadini comaschi».

27 luglio 2018

Info Autore

Dario Campione

Dario Campione dcampione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
ottobre: 2018
L M M G V S D
« Set    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
 Farmacie di turno 

   Ospedali   

   Trasporti   
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto