Tanta voglia di basket. Ecco Mara e le altre

alt

Canestri rosa
La squadra di coach Piccinelli ai nastri di partenza in serie B

C’è tanta voglia di basket femminile in città. E lo spazio che per decenni ha occupato nel cuore dei tanti appassionati di questo sport il glorioso Pool Comense ora si anima per un altro club, il Basket Como. Gli ingredienti per creare passione e forse qualche pressione su questa squadra che affronta la serie B in via Giulini, nella palestra intitolata a Liliana Ronchetti, storica stella della Comense e della Nazionale, ci sono tutti.
«La parola d’ordine della stagione 2013-2014 del Basket

Como deve essere “entusiasmo”», commenta il dirigente biancorosso Guido Corti che non nasconde l’emozione alla vigilia di una partenza davvero speciale. Non solo perché vedrà la società lariana tornare nella serie cadetta dopo 26 anni, ma perché lo farà quale testimonial unico per la pallacanestro in Italia del Progetto San Francesco contro le mafie. E Corti non è certo un novellino nel basket. Ha passato una vita in Comense, creando tra l’altro nel 1995 il primo sito Internet di una squadra di basket (un primato condiviso con la Benetton Treviso). L’appuntamento con il primo allenamento è per mercoledì prossimo a Fino Mornasco.
«Abbiamo creato un progetto che guarda avanti per poter dare un futuro alla società, al basket femminile comasco e ai 200 bambini e bambine che affollano i nostri centri di minibasket – dice Corti – Il progetto parte dalle giovanili e dalla collaborazione con l’Unicef Costamasnaga che ha creduto in noi dal punto di vista sia societario sia del progetto tecnico».
«L’obiettivo è riportare la città di Como e gli imprenditori ad affezionarsi al basket femminile nonostante i grandi palcoscenici non ci siano più e di poter dare un futuro anche economico a una società sportiva che si è rilanciata con la salita in serie B», prosegue il dirigente.
Corti presenta i primi appuntamenti ufficiali: «La stagione 2013-2014 inizierà con il raduno del 28 agosto a Fino per poi proseguire la preparazione alla Ronchetti di via Giulini mentre la presentazione ufficiale alla città avverrà il 14-15 settembre durante il “Festival della Fiducia”, organizzato con il Progetto San Francesco. Quest’anno cercheremo di farci conoscere sia sul campo sia attraverso azioni nel sociale». In campo, il Basket Como presieduto da Luciano Mastropasqua si presenta con un roster rinnovato rispetto all’ultima stagione, allestito per affrontare non solo la serie B, ma anche il campionato Open Under19.
Un doppio impegno per un coach ormai esperto come Andrea Piccinelli e per la stella della squadra, la capitana Mara Invernizzi, impegnata in prima persona anche nel Progetto San Francesco. Sul parquet la veterana biancorossa sarà il faro di molte giovani di belle speranze. Ci sono le ex comensine: Alessia Smaldone, Francesca Mistò, Francesca Brunati e Federica Travaglini. E le interessanti giocatrici arrivate via Costamasnaga Angelica Tibè e le sorelle Elisa e Sara Pollini.
Diverse giocatrici del nuovo Basket Como, finite le vacanze, sono già scese in campo con la selezione del Team Lombardia mercoledì a Costamasnaga per sfidare il team americano della Rogers Univesity.
Intanto cresce l’attesa anche in città dove i tifosi che lo scorso anno seguirono la cavalcata per la promozione di Invernizzi e compagne ora aspettano di vedere all’opera questa nuova squadra che vuole divertirsi e divertire. Il roster è completato da Elena Mentasti (85), Barbara Battaglini (84), Claudia Scrimizzi (82), Francesca Forgione (92), Alessia Busnelli (89), Ilaria Tarragoni (86). Aggregate alla prima squadra anche le under 19 Alessia Mauri (97), Francesca Cavagna (097), Carolina Corti (95), Marta Frattini (95) e Chiara Caronti (97). C’è chi ha già chiesto informazioni sugli abbonamenti. La palestra di via Giulini potrebbe insomma stare un po’ “stretta” al Basket Como in questa stagione.

Nella foto:
La “star”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.