Taranto-Comense, appassionante sfida tra ex

Basket femminile – In campo alle 18
Ricchini ritrova la squadra nerostellata. Smith in cerca di rivincite
Dopo aver battuto i campioni d’Italia ora sotto con… i vicecampioni. Le coincidenze del calendario portano oggi (ore 18) il Pool Comense in Puglia dove sull’onda lunga della grande impresa compiuta sette giorni fa contro la tricolore Schio, rende visita alla seconda forza del campionato scorso, la Cras Taranto.
Il presidente Antonio Pennestrì ha caricato lo spogliatoio lariano alla vigilia di questo nuovo esame perché, proprio come domenica scorsa, anche quella odierna si presenta come

una sfida al vertice. La squadra di coach Loris Barbiero guarda infatti negli occhi la Cras visto che è appaiata in testa a quota 8.
A rendere ancora più pepata la sfida non potevano mancare due ex illustri, uno per parte: in maglia Comense Brooke Smith torna, senza rancore dice lei, a Taranto dove lo scorso anno giocò senza gran fortuna la prima parte di stagione per poi migrare in Francia. Sulla panchina Cras, invece, siede l’ex coach nerostellato Roberto Ricchini fresco di nomina a nuovo ct della nazionale maggiore italiana femminile.
Ricchini parte con i favori del pronostico vantando un roster costruito per essere protagonista in Eurolega con le azzurre Sottana, Ballardini, Gianolla sul perimetro insieme a Greco, Siccardi e l’americana Mahoney.
In area pitturata assicurano centimetri e peso Pascalau, Dacic, Giauro a cui recentemente è stata aggiunta anche la stella Wnba Kia Vaughn, che promette un duello spettacolare a stelle e strisce con la lariana Smith.
Alla Comense serve un’altra impresa anche per sfatare il tabù che non la vede vincere a Taranto dalla stagione 2004-2005 quando con Gianni Lambruschi in panchina s’impose per 67-72. Di quel match l’unica giocatrice oggi ancora in campo è la nerostellata Valentina Donvito. La sensazione è che la Comense di oggi può spezzare anche questo tabù.
Completano il 6° turno: Faenza-Parma, Alcamo-Umbertide, Cagliari-Lucca, Schio-Sesto, Priolo-Pozzuoli. Classifica: Taranto, Comense, Lucca, Umbertide 8; Schio, Pozzuoli, Parma, Faenza 6; Sesto, Cagliari 2; Priolo, Alcamo 0.

Nella foto:
Roberto Ricchini, oggi coach di Taranto, in versione nerostellata

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.