Targhe “Tenco”, De Sfroos in nomination

Con l’album ”Yanez”
Arrivano i primi verdetti per l’assegnazione delle “Targhe Tenco” che verranno assegnate a novembre sul palco dell’Ariston a Sanremo. Tra le nomination per il “Miglior album in dialetto” anche Yanez di Davide Van De Sfroos.
La giuria, composta da soli giornalisti musicali, ha nuovamente premiato il cantautore laghée che già nel 2008 con Pica! si era aggiudicato l’ambito premio. Una seconda votazione determinerà, nelle prossime settimane, il vincitore di tale categoria in cui, con De Sfroos, concorrono Alfio Antico, Mario Brai, Patrizia Laquidara, Yo Yo Mundi e 24 Grana. Un’altra bella soddisfazione, anche se nell’entourage dell’artista rimane un piccolo rammarico per il fatto che un album in dialetto difficilmente riesca a competere come miglior cd assoluto; impresa riuscita in quasi trent’anni di Premio Tenco solo all’immenso Crêuza de mä di Fabrizio De André, che nel 1984 si aggiudicò la targa in entrambe le categorie. Il titolo per il “Miglior album dell’anno” nel 2011 se lo contenderanno Vinicio Capossela, Paolo Benvegnù, Mauro Ermanno Giovanardi, Le Luci della Centrale Elettrica, Marco Ongaro e Daniele Silvestri. Niente da fare per il vincitore dell’ultimo Festival di Sanremo, Roberto Vecchioni, che con il suo Chiamami ancora amore non ha trovato un sufficiente consenso in giuria. Per le “Opere Prime” restano in gara Cristiano Angelini, Carlotta, I Cani, Erica Mou e Rossantico; nella sezione “Interpreti di canzoni non proprie” giungono alla finale Roberta Alloisio, Gang, il duo Musicanuda e due figli d’arte che, nei loro ultimi dischi, hanno interpretato dal vivo le canzoni dei celebri padri: Cristiano De André e Filippo Graziani.

Nella foto:
Davide Van De Sfroos durante un concerto in piazza Cavour a Como (Baricci)

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.