Tari, a Como, Caldara: “Nessuna scadenza il 16 maggio”

rifiuti sulle strade di Como

“Non c’è scadenza della Tari, la tassa per i rifiuti, il prossimo 16 maggio”: l’assessore al Bilancio Adriano Caldara rassicura i cittadini comaschi, che in tanti hanno telefonato o scritto agli uffici comunali negli ultimi giorni per chiedere chiarimenti sul mancato arrivo del bollettino di pagamento. Lo scorso anno, infatti, la scadenza della prima rata era fissata al 16 maggio e i cittadini si aspettavano anche quest’anno la stessa data.

“Tanti cittadini ci hanno chiamati allarmati – spiega l’assessore Caldara – Ma già a gennaio avevamo deliberato che il versamento della prima rata della tassa sui rifiuti sarebbe slittato il 16 giugno. È però intenzione dell’amministrazione prorogare ulteriormente la scadenza – annuncia Caldara – Sono state approvate ulteriori norme con i decreti di marzo e con l’ultimo di maggio e stiamo valutando la situazione. A breve dunque – conclude l’assessore – ci sarà un nuovo provvedimento che con ogni probabilità farà nuovamente slittare il pagamento della prima rata della Tari”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.