Tassa rifiuti, confermata la “stangata” a Como

2 Aprica cassonetti spazzatura

Maggioranza compatta: 16 voti a favore, 8 contrari e 2 astenuti. Via libera del consiglio comunale di Como alle nuove tariffe Tari 2021. La tassa sui rifiuti subirà un rincaro di circa il 15% per le utenze domestiche dei residenti in città. Sulla questione interviene nuovamente il capogruppo del Movimento 5 Stelle in consiglio, Fabio Aleotti, che nella scorsa seduta consiliare aveva chiesto chiarimenti sul documento ed era anche riuscito a bloccarne la votazione. «Resto della convinzione che sarebbe stato preferibile rinviare questa delibera per integrarla con il recepimento del Decreto legislativo n.116/2020 che attua le direttive europee e che deve operare a prescindere dalle incoerenze normative interne» commenta Aleotti.
Poi aggiunge: «Il termine per la delibera dell’aggiornamento delle tariffe Tari era stato posticipato dal Governo al 30 giugno 2021. Questa proroga – sottolinea il capogruppo pentastellato in consiglio – avrebbe consentito di procedere all’opportuno aggiornamento del Regolamento comunale per adeguarlo alle novità normative prima menzionate».
«L’aspetto sconcertante della votazione di stasera è che fra pochi mesi dovremo tornare in aula per deliberare nuovamente sullo stesso tema e adeguarsi alle modifiche imposte dalle normative comunitarie» aggiunge.
Infine Aleotti conclude: «Evidentemente l’amministrazione comunale aveva urgenza di approvare un provvedimento che porterà rincari pari a circa il 15% delle utenze domestiche nonostante il bilancio comunale, in fase di discussione, attesti un avanzo di bilancio di oltre 86 milioni di euro». Per i comaschi insomma una nuova stangata in un anno già particolarmente complicato a causa della pandemia.

Articoli correlati

1 Commento

  • Avatar
    Don Carlo , 2 Maggio 2021 @ 9:03

    È qui che si vede la vera anima della nostra Amministrazione comunale, fanno finta di litigare per poi procedere con vero Menefreghismo (fregandosene del periodo negativo dovuto dalla Pandemia ) per colpire tutti i cittadini Aumentando una tassa piuttosto che diminuirla, andando incontro al periodo di magra che stiamo attraversando.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.