Tavolo della Competitività versione “maxi” è imminente l’aumento dei componenti

Il Tavolo della Competitività

Polacchini: «Si potrebbe arrivare a raddoppiare i soggetti»

Aggiungi un posto a tavola. O meglio al Tavolo. Anche se in realtà, in un prossimo futuro, si tratterà di prevedere molti più posti a sedere. E si perché quando la fusione tra le Camere di Commercio di Como e Lecco sarà ultimata – ovvero in attesa che si completi il processo di riunificazione con anche l’elezione di un unico presidente – bisognerà anche ridisegnare la mappa dei posti al Tavolo della Competitività.

L’organismo che funge da luogo di discussione e condivisione degli indirizzi strategici per lo sviluppo socio-economico provinciale, conta oggi su una composizione di circa 40 membri che «più o meno dovrebbero raddoppiare quando i sistemi camerali di Como e Lecco saranno un tutt’uno», ha detto ieri mattina la coordinatrice del Tavolo, Annarita Polacchini al termine di una riunione dell’organismo.

«Si è parlato anche di questo argomento visto l’approssimarsi degli eventi che porteranno all’unione definitiva. E ovviamente andrà valutata e prevista la presenza del territorio di Lecco. Quindi, facendo un calcolo sicuramente preliminare e da approfondire, si dovrebbero raddoppiare i numeri di quanti oggi siedono al Tavolo. Forse meno del doppio visto che alcuni enti o soggetti, come i sindacati, raggruppano all’interno già diversi territori».

Si assisterà dunque a un allargamento del Tavolo che diventerà uno degli organismi più rappresentativi delle istanze in arrivo dal territorio e dalle associazioni, che però continuerà nella sostanza ad essere esclusivamente un luogo di confronto e discussione.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.