Teatro all’italiana nel cortile di Palazzo Cernezzi

Un momento della pièce ispirata a Piero Chiara

Secondo appuntamento con la rassegna “Teatro all’italiana” con spettacoli realizzati e prodotti da Teatro in Mostra e realizzata in collaborazione con il Comune di Como.
Domani, alle 21, nel cortile antico di Palazzo Cernezzi, sede del Comune di Como, l’appuntamento è con “La spartizione, ovvero Venga a prendere il caffè da noi”, una commedia brillante e godibile, ispirata all’omonimo romanzo di Piero Chiara, uno tra i più belli e famosi dell’autore di Luino. Il sagace scrittore vi ha saputo eternare il microcosmo della provincia lombarda e dei laghi in particolare. Il romanzo divenne poi un film di successo grazie alla regia di Lattuada e alla superba interpretazione di Ugo Tognazzi.
La vicenda narra la storia di tre sorelle zitelle che vengono circuite da un attempato don Giovanni di paese. Ma ben presto si scopre che, al di sotto della superficie, quello che si vede in scena è uno spettacolo che, attraverso la formula “leggera” della commedia brillante, parla di riscatto di genere e di pari opportunità.
«La rivincita delle tre sorelle, apparentemente schiacciate e condannate dalla loro condizione di “zitelle ormai passatelle” è divenuta emblematica – si legge nelle note di regia – le tre “mele marce”, come le definisce con sprezzante noncuranza il protagonista maschile della storia, apparentemente tagliate fuori dal gioco della seduzione e dei sentimenti, condurranno invece a un finale diverso e imprevisto che parla di riscossa femminile, di sorellanza e di capacità di riappropriarsi, in tutti i sensi, del proprio corpo per niente scaduto».
Drammaturgia e regia sono di Marco Filatori. Protagonisti, Alessandro Baito, Gabriella Foletto, Antonio Grazioli, Laura Negretti, Silvia Ripamonti ed Ermanno Stea. Le scene sono di Armando Vairo.
La rassegna “Teatro all’italiana” proseguirà il 4 settembre con “L’ultima notte di Antigone”, rilettura in chiave moderna del testo di Sofocle che è stata una delle primissime produzioni della compagnia teatrale.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.