Buon compleanno Teatro Sociale

2013 08 29 socialeAnniversari – Ieri festa grande sul palcoscenico di piazza Verdi per il bicentenario dello storico palcoscenico inaugurato il 28 agosto 1813

Duecento anni di storia, due secoli di cultura festeggiati da tutta la città. Oltre settecento persone hanno voluto dimostrare ieri pomeriggio il loro grande affetto per il Teatro Sociale di Como. Se la splendida doppia rappresentazione corale dei Carmina Burana aveva indicato la via dei festeggiamenti lo scorso giugno (e già si lavora all’edizione 2014), per un compleanno così importante non poteva mancare una mega torta che, ovviamente, riproduceva alla perfezione con panna e cioccolata il celebre teatro di piazza Verdi. galleria immagini
Una vita magnifica quella del palcoscenico più importante

di Como, una storia che proprio nell’ultimo decennio ha trovato nuovi slanci vitali: sia dal punto di vista artistico, con stagioni sempre più prestigiose, sia da quello architettonico. Se il recupero di piazza Verdi, ormai sotto gli occhi di tutti da tempo, ha ridato luce alla facciata principale del Sociale, il più recente abbattimento della torre scenica, oltre a restituire l’Arena alle sue funzioni originarie (il parcheggio tornerà in ottobre, completamente automatizzato), ha meravigliosamente riportato al suo antico splendore anche la facciata posteriore del teatro, quella progettata dall’architetto Luigi Canonica.
Visibilmente emozionato per questo atteso appuntamento, il presidente della Società dei Palchettisti, Francesco Peronese, ha ricordato tutti i passaggi che «hanno consentito di consegnare il nostro magnifico Sociale in forma smagliante verso la via che conduce ai suoi prossimi duecento anni». Come ha ricordato Alberto Longatti, una tappa così importante non poteva non essere suggellata da un prezioso libro, da lui curato, che raccontasse punto per punto tutte le vicende del teatro; un volume al quale ha lavorato per oltre un anno e che, dopo una breve anteprima a “Parolario”, l’8 settembre, verrà presentato ufficialmente in teatro il 9 settembre con una serata speciale.
A questo compleanno, ricordiamo che il primo spettacolo si tenne il 28 agosto del 1813, non potevano mancare le autorità: il prefetto di Como Michele Tortora, il sindaco di Como Mario Lucini, il vicesindaco Silvia Magni e l’assessore alla Cultura Luigi Cavadini. Grande emozione quando, dopo i discorsi ufficiali, il sipario si è finalmente alzato per mostrare la bellissima ed enorme torta, offerta a tutti i presenti sul palco dal Casta Diva Resort di Blevio. Ora il teatro può mettere alle spalle il suo primo bicentenario per ripartire con rinnovato vigore.
Un vigore di cui tutta Como ha bisogno, più che mai in questo difficile momento in cui per ripartire tutti puntano i fari proprio sul motore cultura. Chi ha gestito il Sociale in questi anni ha dimostrato che coraggio e qualità portano lontano, soprattutto se un’impresa d’altri tempi come questa trova il sostegno di una città intera.

FOTO MATTIA VACCA © [oi_gallery path=”cronaca/2013_08_28_Teatro_Sociale”]

 

 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.