Tecnologie legate al tessile, conferenza al Museo della Seta

Un macchinario esposto nel Museo della Seta di Como

Domani alle 18 il Museo della Seta di via Castelnuovo 9 ospita due realtà che operano sul territorio lariano e che dal filo di seta hanno saputo sfruttare qualità nascoste. I relatori, Giada Mieli e Antonio Alessandrino, ci sveleranno i segreti dei prodotti oggetto di studi, manipolazioni ed esperimenti tuttora in corso di sviluppo.J. And C. Cosmetici, azienda con sede in Como, è in grado di estrarre solo da selezionati fili di seta la migliore Sericina Integra interamente prodotta in Italia a uso cosmetico. Giada Mieli, titolare, si dedica da vent’anni allo sfruttamento di questa sostanza che ha le capacità di interagire con la cute umana rigenerandola, proteggendola e idratandola. Ci racconterà la sua avventura. Silk Biomaterials, con sede a Comonext Lomazzo, già vincitore del premio innovazione assoluto e quello in ambito Life science, sviluppa dispositivi medici impiantabili per la medicina rigenerativa usando la Fibroina della seta. L’ing. Antonio Alessandrino, socio nella equipe di quattro ricercatori, illustrerà le tappe di progetti ambiziosi sperimentati su animali, pronti all’applicazione nel corpo umano per la rigenerazione dei vari tessuti, in aiuto alle tecniche chirurgiche.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.