Telecamere per scongiurare la movida in piazza Volta

Controlli della polizia locale in piazza Volta.

L’assessore Negretti: «Verranno installate nei prossimi giorni»

Folle di persone hanno invaso domenica le grandi città lombarde. L’entrata in zona gialla è scattata ufficialmente solo ieri. Eppure in tanti già domenica si sono riversati a passeggio nelle strade.
Una delle zone più critiche a Como è piazza Volta. Sono ancora freschi i ricordi della scorsa estate, quando decine di giovani hanno invaso la piazza, ammassati uno accanto all’altro, spesso senza mascherine. Una scena che più volte si è presentata e che ora, con il passaggio in zona gialla, potrebbe ripresentarsi identica, soprattutto nei fine settimana.
«Viste le problematiche della scorsa estate, la ditta che si è aggiudicata la gara provvederà a montare le telecamere in piazza Volta per osservare che siano rispettate le regole – rassicura l’assessore alla Sicurezza Elena Negretti.
«Faremo tutto quello che è stato fatto fino ad ora, le forze su cui contare sono sempre le stesse, io però spero che prevalga il buon senso e che non si vedano le scene di domenica. Ricordo che anche dopo la chiusura dei locali sarà vietato sostare fuori con il bicchiere da asporto».
I bar e i ristoranti possono rimanere aperti fino alle 18 e restano sempre valide le norme sul distanziamento e sull’obbligo di indossare dispositivi di protezione individuale.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.