Tempio Voltiano di Como, ultimi lavori agli impianti elettrici per ottenere l’agibilità

Tempio Voltiano

Nuovi interventi per il Tempio Voltiano di Como. Al momento sono terminati i lavori principali e l’edificio potrebbe già essere aperto per le visite guidate.
«Visto il periodo che stiamo attraversando con le restrizioni che riguardano anche i musei, preferiamo mettere a punto anche gli ultimi interventi con la speranza di poter aprire la struttura museale dopo il lockdown e ottenere in questo modo il 100% dell’agibilità», dichiara l’assessore ai lavori Pubblici di Como, Pierangelo Gervasoni. I lavori in corso riguardano la sistemazione per la regolarità e l’adeguatezza degli impianti elettrici e meccanici.
Oltre 130mila euro la cifra messa a disposizione dall’amministrazione comunale, fino a oggi sono stati spesi 41mila euro ai quali andranno sommati poco più di 93mila per i restanti lavori.
Gli interventi nella struttura erano iniziati lo scorso mese di febbraio ma poi sono stati interrotti a causa dell’emergenza Covid-19. Gli ultimi lavori alla struttura hanno riguardato gli stucchi sia sul soffitto che sulle pareti verticali, per consentire la rimozione degli intonaci che si stavano staccando. Sono state inoltre realizzate apposite casse protettive per le vetrine esistenti concordate con la Soprintendenza. Al momento, la data di riapertura al pubblico ancora non è stata definita.
La speranza è che il mausoleo dedicato ad Alessandro Volta possa tornare presto ad accogliere i visitatori.
Riqualificazione giardini a lago
L’altro ieri è scaduto il bando per l’incarico professionale destinato alla riqualificazione dei giardini a lago di Como. Le manifestazioni di interesse andavano presentate entro il 14 gennaio.
Il valore complessivo dell’operazione sarà di circa 2,5 milioni di euro, interamente finanziati dal Comune di Como. Il cronoprogramma prevede l’inizio dei lavori alla fine del 2021.
Il progetto prevede l’installazione di un cannocchiale prospettico davanti al Tempio Voltiano così come la “battery”, una pensilina coperta, che ospiterà, oltre ai nuovi bagni pubblici, anche un paio di attività commerciali. Verrà abbattuta la fontana di roccia, di cui resterà solo un richiamo dal lato che affaccia verso la locomotiva.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.