Tenta di evadere dopo essere stato dimesso dal pronto soccorso: va a processo

Ospedale Valduce di Como, nuovo ingresso di via Dante

Era detenuto nel carcere del “Bassone” ad Albate. Il 1° marzo del 2020 fu portato al pronto soccorso dell’ospedale Valduce di Como per una urgenza. Qui, durante i trasporto verso il mezzo della polizia penitenziaria che lo avrebbe riportato in cella dopo essere stato dimesso, cercò di evadere, aggredendo due agenti e tentando inutilmente la fuga. Nelle scorse ore, nel palazzo di giustizia lariano, si è aperto il processo di fronte al giudice monocratico di Como che proseguirà nelle prossime settimane. L’imputato è un 53enne di Crotone accusato a vario titolo di resistenza a pubblico ufficiale, lesioni, minacce e, ovviamente, evasione. Come detto, il detenuto era stato condotto con l’apposito furgone della penitenziaria, all’ospedale cittadino. Il tentativo di evasione sarebbe avvenuto durante il trasferimento dal pronto soccorso al furgone. Un agente in servizio al Bassone fu colpito con un pugno al torace, rimediando 10 giorni di prognosi per un trauma toracico. Stessa cosa che accadde ad un collega, anche lui con 10 giorni di prognosi e colpito mentre trasportava il detenuto sulla sedia a rotelle.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.