Tenta di rapinare una macelleria: arrestato dopo una breve fuga. Un 19enne di Erba in manette

Il carcere del Bassone

Ha tentato di rapinare una macelleria islamica, a Erba, impugnando un coltello da cucina e con il volto in parte coperto. Ma il colpo è fallito. E il malvivente, un 19enne residente nella stessa cittadina brianzola, è stato identificato e arrestato dai carabinieri. Adesso si trova in carcere al Bassone, in attesa di essere sentito dal giudice per le indagini preliminari che deciderà sulla sua permanenza in cella.
Il fatto è avvenuto venerdì, attorno alle 21. A quell’ora, forse pensando di non incontrare alcun ostacolo, il giovane ha fatto irruzione nella macelleria islamica di via Rovere.
Brandendo il coltello ha minacciato il titolare intimandogli di consegnare il denaro custodito in cassa.
Ma il macellaio ha reagito, forse intuendo di non aver a che fare con un rapinatore professionista. Non ha ceduto alle minacce e ha detto che avrebbe chiamato i carabinieri.
A quel punto il 19enne ha rinunciato a portare a termine il colpo, è uscito dal minimarket e si è allontanato velocemente, facendo perdere le sue tracce.
Il titolare della macelleria ha comunque chiamato subito le forze dell’ordine.
Sul posto sono intervenuti i carabinieri di Erba che, dopo aver raccolto la testimonianza del proprietario del negozio, e partendo dalla descrizione del giovane, sono riusciti a risalire all’identità del sospettato.
I militari dell’Arma sono quindi andati a casa del 19enne e, dopo gli accertamenti, lo hanno arrestato in flagranza di reato con l’accusa di tentata rapina. I carabinieri hanno recuperato e sequestrato il coltello che il giovane aveva utilizzato pochi minuti prima per minacciare il titolare della macelleria. Il 19enne è stato portato al Bassone in attesa dell’interrogatorio.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.