Tenta il colpo ma viene messo in fuga: lascia sul posto catenina, anello e bici

L’indagine è affidata ai carabinieri di Erba

Si è avvicinato al negozio di abbigliamento per portare a termine il colpo. Alla fine, però, ci ha rimesso: per la precisione una collanina e un anello d’oro che portava al collo, e pure la bicicletta che ha dovuto abbandonare sul posto per la fretta di scappare prima dell’arrivo dei carabinieri di Erba. È un episodio singolare quello avvenuto al “Punto Moda” di Albavilla nella giornata di giovedì, in pieno pomeriggio. Evento che è stato catalogato come rapina, in seguito alla colluttazione nata dopo la scoperta del furto che stava per essere compiuto.
Il malvivente, che è riuscito comunque a scappare e a far perdere le tracce, era entrato nel negozio per rubare della merce esposta. La commessa presente si sarebbe insospettita chiamando il titolare. Quest’ultimo, sopraggiunto proprio in quel momento (si tratta di un cinese di 31 anni), ha avvisato i carabinieri e, trovandosi di fronte al ladro che proprio in quel momento era uscito sul piazzale, si è messo al suo inseguimento bloccandolo.
Ne è nata una colluttazione, in cui appunto – nelle mani del titolare del negozio – sarebbe rimasta la collanina d’oro del ladro e pure un anello, poi consegnati ai carabinieri della stazione di Erba sopraggiunti subito dopo. E nelle mani dei militari è finita anche una bicicletta usata dal malvivente per arrivare sul posto. Le immagini di videosorveglianza della zona sarebbero al vaglio alla ricerca di elementi utili per individuare l’uomo scappato, che sarebbe comunque di origine nordafricana. Il materiale recuperato è stato posto sotto sequestro.
Il titolare dell’attività, preso per il collo dal ladro e minacciato di morte, è poi stato portato al pronto soccorso dell’ospedale di Erba, dove sono state riscontrate lesioni guaribili in dieci giorni.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.