Tenta la truffa all’esame per la patente, finisce al pronto soccorso

La maglietta con il minuscolo forellino
La maglietta con il minuscolo forellino
La maglietta con il minuscolo forellino

Alla fine in via Tentorio, nella sede della Motorizzazione Civile dove erano in corso gli esami teorici per l’ottenimento della patente di guida, sono dovuti arrivare anche gli uomini del 118 per trasportare un 20enne egiziano (residente a Milano) al pronto soccorso dell’ospedale Sant’Anna.

Il giovane, che poco prima era stato “pizzicato” a imbrogliare tramite una videocamera e delle auricolari collegate con un complice all’esterno, nell’intento di occultare le microscopiche cuffiette le aveva spinte troppo all’interno dell’orecchio non riuscendo più ad estrarle.

È stato questo l’epilogo rocambolesco di un ennesimo tentativo di truffa alla Motorizzazione nel corso di un esame per la patente di guida. Il giovane è stato così denunciato a piede libero con l’accusa di tentata truffa. Le apparecchiature che aveva in possesso sono state poste sotto sequestro mentre è caccia aperta al complice che all’esterno della Motorizzazione era pronto a suggerirgli le risposte corrette. L’operazione è stata condotta dagli uomini della Polizia Locale di Como.

L’uomo indossava una maglietta con una serie di disegni e colori adatta a camuffare il più possibile il piccolo foro che aveva praticato per poter posizionare la telecamera del telefonino. Le domande così riprese venivano visionate all’esterno della sala di via Tentorio, dove un complice era pronto – comunicando tramite le auricolari – a trasmettere le risposte corrette da sbarrare.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.