Tenta l’espatrio con documenti falsi, arrestata giovane somala

La Questura di Como

La Questura di Como La Questura di Como

Nell’ambito dell’emergenza migratoria al confine italo-svizzero di Como, una 20enne somala che tentava di raggiungere la Germania è stata arrestata dalla polizia per possesso di documenti falsi.

E’ accaduto ieri mattina al valico di Brogeda. La giovane era stata controllata dalle autorità svizzere mentre viaggiava su un pullman partito da Milano. Aveva mostrato dei documenti danesi, che non hanno convinto però le forze dell’ordine.

La ventenne è stata consegnata alla polizia di frontiera di Ponte Chiasso in base agli accordi di riammissione, gli agenti italiani hanno verificato che il permesso di soggiorno e il titolo di viaggio per stranieri riportanti la foto della donna e apparentemente rilasciati dalle autorità della Danimarca, erano in realtà falsi.

Sentito il pubblico ministero di turno in Procura a Como, Valentina Mondovì, la polizia ha sequestrato i documenti della donna e l’ha tratta in arresto in base alla normativa antiterrorismo.

Articoli correlati