Tentano di espatriare con documenti falsi, fermati in dogana

Controlli serrati alle dogane elvetiche per prevenire l’ingresso di stranieri senza permesso di soggiorno

Ancora respingimenti alla frontiera italo-svizzera. Ieri mattina, al valico di Brogeda, le guardie svizzere hanno controllato un pullman partito da Milano e diretto in Germania. Due cittadini africani – somali, entrambi 20enni – hanno mostrato un foglio di viaggio apparentemente rilasciato dalla Questura di Roma e una carta di identità finlandese. I militari elvetici hanno disposto ulteriori controlli e hanno contattato la polizia di frontiera italiana per la verifica dei documenti. In effetti, il foglio di viaggio era falso (ed è stato sequestrato). Falsa anche la carta d’identità finlandese. Poiché nessuno dei due africani intendeva fare richiesta di asilo in Svizzera,  gli stessi sono stati accompagnati negli uffici di Ponte Chiasso con la procedura di riammissione. Il possessore del documento falso italiano è stato anche denunciato.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.