Tentato omicidio a Carugo: “Sentimmo due spari, poi vedemmo un uomo che scappava”

palazzo di giustizia como

«Abbiamo sentito gli spari, almeno due colpi, poi vedemmo un uomo che scappava tenendosi una gamba, chiedeva aiuto. Due uomini lo inseguivano su uno scooter, scavalcò un cancello e si mire in salvo». È iniziato oggi con il racconto dei testimoni, il processo per l’agguato a colpi di arma da fuoco («una pistola,») che andò in scena a Carugo il 29 agosto 2017. La procura contesta il tentato omicidio ai danni di un 25enne marocchino ferito ad una gamba. «Un delitto maturato in un contesto di spaccio di stupefacenti», hanno testimoniato in aula i carabinieri della compagnia di Cantù che recuperarono sul posto «almeno due bossoli». A processo ci sono un italiano di 40 anni di Carate Brianza, e un dominicano di 26 anni. La vittima – secondo il suo racconto – fu anche fatto inginocchiare con la pistola puntata alla testa, prima di riuscire a scappare venendo comunque ferito.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.