Tentato omicidio in centro storico: in aula a metà gennaio

Tribunale di Como

È stata fissata l’udienza preliminare – a metà gennaio – per il tentato omicidio, la violenza sessuale e la rapina avvenuti in centro a Como tra la Biblioteca e Porta Torre. Nei guai un 30enne del Burkina Faso arrestato in seguito a una indagine dei carabinieri di Como e ritenuto essere il responsabile del brutale fatto di cronaca accaduto in centro storico nella notte tra il 25 agosto del 2019 e il giorno seguente. Il 26 agosto, una ragazza era stata soccorsa sotto Porta Torre sanguinante e tumefatta al volto. La giovane aveva in seguito raccontato che un ragazzo che aveva conosciuto solo il giorno prima, e con cui aveva trascorso la serata precedente nei locali tra il centro e viale Geno, l’aveva violentata nei pressi della Biblioteca comunale “Paolo Borsellino” in piazzetta Lucati, rapinata di una ventina di euro e colpita con pietre e un grosso basamento di cemento trovati nello stesso punto in cui era avvenuta la violenza. Tutto materiale che era poi stato ritrovato e recuperato dai militari.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.